GRASSO LOCALIZZATO

GRASSO LOCALIZZATO

L’adiposità localizzata può variare in funzione delle seguenti caratteristiche:
1 – SESSO
2 – ETA’
3 – ALLA PERCENTUALE DI GRASSO CORPOREO
4 – IN BASE AI PROPRI GENI
5 – ALLA QUANTITA’ DI ATTIVITA’ FISICA SVOLTA
6 – ALLA SENSIBILITA’ ORMONALE


PUNTO 1
L’adiposità localizzata vaira in base al sesso di appartenenza. In generale gli uomini sono di tipo ANDROIDE o MELA ( adipe concentrato nel viso, nel collo, nelle spalle, e in particolar modo nell’adome e fianchi) dove i i livelli elevati di glicemia e trigliceridi fissano il grasso in modo tale da contraddistinguere questa categoria.
Nelle donne, invece, prevale la tipologia GINOIDE o PERA ( massa adiposa concentrata nelle natiche, nelle cosce e nell’addome al di sotto dell’ombelico).


PUNTO 2
Anche se i giovani sono sempre più coinvolti in problemi di obesità, questo episodio si manifesta più frequentemente al di sopra dei 40 anni di età.
I cali di ESTROGENI nelle donne come la riduzione della secrezione di TESTOSTERONE nell’uomo, associati ad una resistenza all’insulina, provocano l’accumulo di grasso in determinate zone corporee.


PUNTO 3
Ovviamente il grasso localizzato è tipico dei soggetti con medie/elevate percentuali di adipe corporeo.


PUNTO 4
Predisposizioni genetiche e susscettibilità a disturbi circolatori, pur essendo implicati nella distribuzione di grasso, possono essere tamponati con una dieta equilibrata.


PUNTO 5
Solitamente i soggetti con adipe localizzato sono persone sedentarie, al contrario chi pratica attività fisica riscontra una distribuzione di grasso più omogenea rispetto ai soggetti sedentari.


PUNTO 6
I livelli ormonali regolano l’adiposità nel nostro corpo.
Ad esempio uno scarso livello di TESTOSTERONE  associato ad un livello di cortisolo elevato, tende a favorire l’accumulo di grasso sulla parete ADDOMINALE. Alti livelli di ESTROGENI si associano ad un aumento del grasso nei TRICIPITI, nelle cosce e nei GLUTEI.

2013-06-19T22:15:01+00:00 giugno 19th, 2013|Estetica|